News

Milano: 5 miti sulla città

Milano: 5 miti sulla città

Milano è considerata la capitale mondiale della moda e la parte moderna dell’Italia. La gente crede fermamente che Milano sia una città misteriosa – è unica per tutti, e per conoscerla devi sentirne l’atmosfera. Diamo un’occhiata a 5 miti su Milano.

Non c’è niente da fare qui tranne lo shopping

shopping milano

Anzi, un buon motivo per visitare la capitale della moda per comprare vestiti, scarpe e accessori di marca. Oltre allo shopping, la città ha sicuramente qualcosa in più per i turisti. Puoi goderti la vista della città dalla piattaforma di osservazione del Duomo o della torre Branca nel Parco Sempione. Sarà interessante vedere l’Ultima Cena. Guarda le opere leggendarie di Caravaggio, Raffaello e Tiziano nella Pinacoteca di Ambrosiano o acquistare un biglietto per l’opera alla Scala.

Gli edifici sono semplici e poco interessanti

duomo di milano

Non è vero. Architettonicamente, c’è tutto: dal Duomo gotico alle meraviglie architettoniche moderne come il “Bosco Verticale” nel quartiere Isola. Se vai in periferia, generalmente ti trovi tra gli edifici degli anni ’60. Non dimenticate di visitare i quartieri di Lambrate, Turro e Giambellino, ammirare il famoso Duomo, la Scala, la Galleria Vittorio Emanuele, le splendide chiese e i palazzi.

La vita notturna è scarsa – non c’è intrattenimento per i giovani

milano by night

Per essere onesti, l’Italia, in linea di principio, non è famosa per locali notturni e bar, ma, rispetto ad altre città, Milano è ai vertici della vita da club. Luoghi come Armani Prive o Just Cavalli sono luoghi pomposi per gli amanti della moda. Scopri Amnesia se ami la techno. Un altro club – Masada – si trova in un loft con terrazza in una delle zone più povere. Puoi trovare molti buoni posti nell’area dei Navigli. Se vuoi qualcosa di sottile, trasferisciti a Nottingham Forest in Viale Piave, 1. Di recente, è stato incluso nei 50 migliori bar in Europa.

La gente del posto è sgradevole, la città è sporca

A proposito di spazzatura: Milano è una delle città italiane più pulite. Per lo smistamento sbagliato della spazzatura, la gente paga multe salate. Per quanto riguarda la maleducazione: ovviamente, gli italiani del Nord non sono amichevoli come i meridionali. In realtà, questo è comprensibile: il fatto è che le imprese manifatturiere italiane si trovano nel nord del paese, i guadagni del sud sono l’agricoltura e il turismo. Inoltre, le regioni meridionali sono più povere, non c’è quasi nessun lavoro lì. Quindi i meridionali non hanno altra scelta che essere amichevoli, socievoli e felici – l’industria del turismom ne trae vantaggio. I milanesi sono davvero sobri e apprezzano molto se stessi, ma questo non significa che siano maleducati e sgradevoli.

L’atmosfera non è italiana

Galleria milano

Non è esattamente così. Parlando di un’atmosfera veramente italiana, la gente di solito si aspetta le strade ornate, le case sfilacciate con tetti di tegole, le chiese nei vicoli, le fontane nei vicoli ciechi. In realtà, è problematico trovare tutto questo. Ma ricorda che Milano è una città industriale, la seconda più grande del paese. Ci sono molti edifici industriali e grattacieli, ampie strade e viali. Questo è un business center in cui molte persone vivono e lavorano.

Periodo migliore per visitare Milano

Il clima della città è vario e spesso porta sorprese meteorologiche. Milano è al secondo posto in Europa in termini di umidità (circa il 75%), con nebbia e smog di 343 giorni all’anno. L’autunno in città è piovoso e nebbioso, così come l’inverno. La primavera è simile all’autunno, e in estate, la città è estremamente calda e umida, a volte con piogge. Pertanto, i mesi migliori per visitare Milano possono essere considerati marzo, giugno e settembre.

Booking.com

Post Comment