Monumenti a Milano

Abbazia di Chiaravalle

Abbazia di Chiaravalle

Situata alla periferia di Milano, l’Abbazia di Chiaravalle è un bellissimo  edificio appartenente ai monaci dell’Ordine Cistercense.

Booking.com

La fama del monaco e teologo francese Bernard de Fontaine Clairvaux – Bernardo Chiaravalle – nel XI secolo valicava monti e nazioni. Il fondatore della prestigiosa abbazia di Ville sur la Ferté era un personaggio che coinvolgeva e incantava, con le sue dottrine, e in molti iniziarono a imitarlo e a voler continuare la sua opera. Tra i primi, i monaci milanesi che fondarono la Abbazia di Chiaravalle proprio su ordine di Bernardo in persona.

Sita in aperta campagna, allora, fu punto di attrazione al punto che intorno al corpo centrale si formò un vero e proprio borgo, Borgo Chiaravalle, oggi inglobato nell’area urbana di Milano tra i quartieri di Vigentino e Rogoredo. Tra il 1150 e il 1160 fu completata la costruzione della chiesa che possiamo ancora oggi ammirare, su un terreno paludoso bonificato interamente dai monaci del tempo.

La chiesa dell’Abbazia in esterni

Si entra nel complesso dell’Abbazia dalla torre campanaria cinquecentesca e dall’oratorio dedicato a San Bernardo, attraversando un cancello di ferro battuto del XVII secolo. Quello che un tempo era il fossato oggi è parte del giardino d’ingresso, mentre delle antiche mura restano solo due pilastri.

Una volta entrati ci si ritrova in un piazzale che si allarga sempre più man mano che si avvicina la chiesa principale. Qui, una piccola cappella quattrocentesca ricorda ancora una volta il Santo. Dentro si possono ammirare affreschi attribuiti a Callisto Piazza.

La facciata della chiesa dell’Abbazia è barocca ma lascia intravedere i ritrovamenti precedenti, riportati alla luce nel 1926 durante lavori di restauro. Restano le mura duecentesche dell’ingresso, le due entrate laterali e la forma a capanna tipica dell’epoca medievale. Il portale è dominato dalle statue di San Roberto, Sant’Alberico, Santo Stefano e San Bernardo.

Gli interni della chiesa

La pianta della chiesa è a croce latina con tre navate e volta a crociera, presenta una abside piatta. Nel presbiterio le decorazioni barocche, aggiunte solo secoli dopo la costruzione, sono opera di Giovan Battista e Giovan Mauro Della Rovere, detti i Fiammenghini, che affrescarono anche alcuni pilastri, la controfacciata e la volta. Anche il coro ligneo è di pregevole fattura, opera del Gravaglia nel 1640.

Altri affreschi presenti nel tiburio sono: due Evangelisti , sedici figure di Santi ed episodi di vita della Vergine Maria che risalgono al XIV secolo, tra il 1345 e 1347. I Fiammenghini tornano ad affrescare il transetto, con la spettacolare opera del Martirio delle Monache che domina su tutte le altre. Opere di notevole valore sono anche: Adorazione dei Pastori e La Madonna del Latte, la Madonna della Buonanotte del Luini, le opere di Daniele Crespi in sacrestia.

Il chiostro e la torre

Oltre la chiesa si apre il corpo vero e proprio dell’Abbazia, preceduto dal bellissimo chiostro duecentesco, e dall’ingresso decorato con bellissimi rilievi barocchi. Testimonianza preziosa, qui, sono i Graffiti del Bramante. La torre che domina su tutto, splendida in mattoni rossi, loggiati bianchi e decorazioni in mosaico è alta 56 metri ed è opera di Francesco Pecorati che la costruì tra il 1329 e il 1340 sebbene sia stata restaurata nel corso dei secoli successivi. Per i milanesi è detta, affettuosamente, la Ciribiciaccola!

abbazia chiaravalle milano chiostro
Il Chiostro dell’Abbazia di Chiaravalle a Milano

Informazioni utili

Per arrivare all’Abbazia di Chiaravalle si deve per forza usare la metropolitana, linea M3, oppure l’autobus numero 77 e affrontare un trasferimento più lungo. La visita a questo convento è consigliata a chi rimane a Milano tanti giorni da poterne dedicare uno intero a questo luogo.

L’Abbazia rimane aperta tutti i giorni tranne il lunedì, con i seguenti orari: da martedì a sabato, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17. La domenica soltanto dalle 15 alle 17. Il tutto compatibilmente con gli orari delle messe e con le eventuali celebrazioni in atto.

Topics #featured
Booking.com

Post Comment